Viaggi

Il mio problema è che la mia mente non è quasi mai ferma nello stesso spazio occupato dal corpo. Credo di aver viaggiato in tutto il mondo con il pensiero. Ho conosciuto centinaia di persone e di culture diverse. Mi ritrovo in Cina, in Australia, in Norvegia, ma il luogo più ricorrente è l’America, gli Stati Uniti. Lì, nella mia mente, ho già vissuto e lavorato, inizialmente in un bar per poi trovare uno splendido lavoro di interprete all’ambasciata italiana a Washington. E queste fantasie sono talmente reali che a volte mi sembra davvero di averle vissute. Ma poi ogni mattina sono a casa mia, in Italia, nel mio letto! E mi dico: «Emma, non puoi continuare così!»

Leave a Comment