Penso a te

Non mi interessa rubarti un bacio. Io voglio rubarti l’anima e il sonno.

Vivere, sempre morendo dalla voglia di te.

Amo le foto in bianco e nero. Non smettono di ricordarmi tutti i  colori che ti sei portato via.

Non so da dove cominciare, ma con te andrebbe benissimo anche dall’inizio.

Ci vorrebbero una sera d’estate, il mare e i tuoi occhi dentro i miei.

Provando a fare mille cose per distrarmi, ma trovandoti sempre meravigliosamente in cima ai miei pensieri.

La vorrei sul cuore quella nebbia che nasconde ciò che ormai è troppo lontano.

Di noi due e di tutte le parole che non trovo per raccontarci.

Sei quella canzone che appena inizia io chiudo gli occhi, il mondo si ferma, lo stomaco fa una capriola, sorrido. Poi riprendo a vivere.

Amava perdersi in lei / E scivolando piano / Dentro i suoi pensieri / Le rubò l’anima e ogni respiro.

Sfiorando il corpo / Scuotendo l’anima / Come un sogno / Tu sei la vita / Ma temo il giorno / A portarti via.

Tremendamente bello / Mi ha rapito / Portandomi su, in alto / Sopra le Nuvole / lui solo lui / Un sogno.

Come quando sognante ti lasci andare. Chiudi gli occhi, ti butti e poi ti rendi conto che non c’è nessuno a prenderti.

Irresistibile di te è tutto. Spietato è il mio desiderio di rubarti ogni pensiero.

Siedi sorridente / sopra un mucchio disordinato di pensieri / Scivoli sulla pelle / Squassi l’anima / Tu.

Brucia sulla pelle / irresistibile il tuo sguardo / E spogliandomi da ogni pensiero / Mi veste di te soltanto.

C’è la gente… e poi ci sono le persone e la tua vita

Non volendo nulla se non la tua anima avvinghiata alle tue labbra. Perché di baci vuoti è troppo pieno il mondo.

Non servono parole con chi ti sa guardare negli occhi. Con gli altri non servono comunque perché sarebbero sprecate.

Non si cambia per piacere agli altri. Si cambia soltanto quando la vita lo impone e non dà possibilità di scelta. Si chiama sopravvivenza.

Malinconia

La malinconica presunzione che Quello Sguardo, così pieno della tua anima, sia stato solo mio.

Malinconici sorrisi appiccicati a meravigliosi ricordi.

Ad ogni passo più lontano da te. Ma il pensiero… lui non mi segue. Malinconico, lui abbraccia ancora il tuo sorriso.

E’ rimasto niente, ma sarà emozione per sempre nella malinconica bellezza di un ricordo.

Nel mare. Per affogare i pensieri nell’incanto del suo infinito.

Avvolta nella mia malinconia, sorrido. Perduta in un cielo pieno di stelle.

Cammino verso l’orizzonte, coprendo con grandi sogni sparsi ricordi malinconici.

Un sorriso

Sogno un sorriso in cui perdermi, per ritrovarmi e per sorridere ancora.

Pensavo solo a te per poter sorridere. Poi ho riscoperto la mia vita.

Spero di rimanere per sempre dentro un tuo sorriso.

Giochi di parole

Ama la vita / Amandone il respiro / E nutrendoti d’amore / Ne amerai ogni istante.

Pensando a te son sempre quei pensieri pensierosi a cui penso continuerò a pensare finché la mia mente avrà pensiero.

Crescere ancora… E crescendo rendersi conto di non essere mai cresciuti abbastanza.

Giocando con troppo cuore, può finire che ci perdi la testa.

Pensieri d’inverno

Io in quel tuo sguardo mi sono proprio persa.

Una canzone, tante parole e il tuo sorriso impigliato nei miei pensieri. Ecco cosa rimane.

Quel tuo sguardo… E’ li che vorrei riflettermi per sempre.

Nel colore che il tuo silenzio si è portato via / Respiro il profumo di te nelle tinte tenui della malinconia.

Nel colore vivo / Che il tuo essere così uomo / Sparge sull’intrigante candore / Della mia femminilità.

Immagino la mia mente come un fiume in piena dove sassi, stelle, fiori, pioggia e sole rotolano e si scontrano trascinati dalla corrente.

Forse non mi manchi tu, ma solo come stavo io quando c’eri tu. Forse.

Tornando da qualunque viaggio, quello che trovi dentro di te non è mai uguale a ciò che hai lasciato quando sei partito.

Sarebbe bellissimo essere davvero liberi di poter decidere a cosa pensare. Io ci provo, ma appena mi distraggo tu, pensiero ossessivo, ritorni.

Perdersi tra le parole per non affogare nei pensieri.

Suadente quello sguardo / Ed io spiegando le ali / Brucio dentro la tua illusione.

Aprire gli occhi non significa smettere di sognare.

Bastasse chiudere gli occhi per non vederti…

E’ inutile parlare d’amore con chi dall’amore non è mai stato travolto.

Affacciata alla finestra immaginando altre vite.

A volte sono le cose più assurde a dare un senso alla normalità.

Quando ne esci, non sei più lo stesso.

Di anime che si cercano / immaginando cieli infiniti / Dentro vite di sabbia / Che sfuggono tra le dita.

Così presente, così forte quel tuo non esserci.

Sembrava impossibile finché non hai provato a farlo.

Amarsi è trovarsi in mezzo a tanti e sentirsi unici soltanto insieme.

Amarsi è dare un senso a tutto il resto.

Cielo

Guardo lassù… Il cielo, le stelle, i sogno e Te. So che ci sei e sento  in un brivido che mi sorridi.

Non posso immaginare occhi più belli di quelli che guardando il cielo rincorrono liberi i propri sogni.

Amore, sempre

Per Amore nasci, arrossisci, tremi, impazzisci. Piangi, sorridi, rinasci. Amandoti e Amando, Vivi.

Cammino scalza / Verso la tua anima scura / Respirando vita / Mentre perdo ogni ragione.

Un messaggio, una parola… Ed è subito estate.